Il posteggio delle Poste di Sacro Cuore è un vero problema


Poste Sacro CuoreIl problema, evidenziato più volte, del posteggio presso l’Ufficio delle Poste del quartiere Sorda è grave e di difficile soluzione. Giustamente il consigliere Comunale Baglieri si rivolge al Consiglio Comunale tramite il suo presidente Enzo Scarso per tentare di trovare una soluzione razionale.

Ma che cosa può fare un consiglio comunale per risolvere il disagio dei cittadini e degli utenti che sono obbligati a far ricorso a quest’ufficio? Praticamente nulla. L’ufficio sorge in una palazzina  che insiste su una strada privata molto stretta con parcheggi limitati ed angusti.

Complimenti per la scelta!! Il problema, infatti, è a monte: cioè nella scelta dell’immobile.e

 nell’ubicazione dell’ufficio.

Non conosciamo e non vogliamo neanche saperli i criteri che hanno guidato la scelta di quella ubicazione. Constatiamo solo che è stata una scelta infelice e di dispregio degli utenti. Perché  collocare l’ufficio postale di un quartiere popoloso in un vicolo è stata scelta irriguardosa per le migliaia di utenti che giornalmente lo frequentano.

Sicuramente l’esperto delle Poste che ha puntato gli occhi su quel sito non conosce alcuni criteri fondamentali che si adottano nella scelta di un sito ad alta frequentazione come in questo caso.

Gli uffici ad alta affluenza devono essere allocati in zone aperte ( e non anguste), vicino a grandi vie ( e la via Resistenza Partigiana è un budello) con ampi parcheggi. Insomma occorre seguire gli stessi principi di ubicazione di un supermercato .

Un supermercato senza parcheggio adeguato non ha futuro perché non attrae clienti ( e se non ricordiamo male in quei locali tanti anni fa c’era un supermercato!). La gente oramai si sposta in macchina, vuole e chiede spazi, non vuole ammalarsi il fegato alla ricerca spasmodica di un posteggio e della relativa parkcard.. Si perché oltre a non esserci parcheggi, i pochi  disponibili sulla via Resistenza Partigiana sono quelli nelle strisce blu. Ma tentiamo di trovare qualche soluzione.

Una prima soluzione è quella di invitare i cittadini ad utilizzare il meno possibile l’Ufficio Postale di via Resistenza Partigiana così qualcuno, guardando le statistiche, si renderà conto che la gente non ci vuole e non ci pu0 andare in quell’ufficio.

La seconda soluzione potrebbe essere quella di aprire il parcheggio del Palazzo Azasi, sgombrarlo di autobotti e altri esemplari obsoleti e garantire, negli spazi retrostanti il palazzo, quei 25-30 posti macchina con disco orario di mezzora per consentire un’alta rotazione di posti pocchina.

Magari le Poste Italiane ringrazieranno il Comune!!!

Un pensiero riguardo “Il posteggio delle Poste di Sacro Cuore è un vero problema

  1. Il problema del parcheggio è sicuramente sentito e mette a dura prova i nervi degli utenti. Ma a questo si aggiunge in modo prepotente l’impellente necessità di un ulteriore ufficio postale per il popoloso quartiere sorda. Il piccolo e lento ufficio attualmente esistente non riesce a smaltire in tenti “civili” ed apprezzabili la grossa mole di lavoro. Non è una novità il fatto che molti cittadini preferiscano andare nella non molto vicina frazione balneare di Marina di Modica per usufruire del suo ufficio postale! Ma questo sarebbe chiedere troppo (alle istituzioni e a posteitaliane!).

    Moticanus
    LaProvDiRagusaInBlog
    0932Blog.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...