BENE NEL 2007 IL PORTO DI POZZALLO: PIU’ 19,56 LE MERCI MOVIMENTATE E PIU’ 26,92 IL TRAFFICO PASSEGGERI


foto-consuntivo.jpgIl 2007 si e’ chiuso con un bilancio più che positivo rispetto non solo al 2006 ma anche agli anni precedenti lo afferma il comandante della Capitaneria di Porto di Pozzallo che oggi ha presentato alla stampa la relazione annuale del 2007. I lusinghieri risultati conseguiti sono stati il frutto della capacità imprenditoriale privata, che è riuscita “ad incrementare il volume dei traffici marittimi stringendo accordi internazionali e partnership con i vari operatori dei settori merceologici di interesse per l’economia iblea”.Grazie alla sinergia che si è venuta ad instaurare tra i gruppi privati impegnati nelle attività commerciali marittime e gli uomini della Capitaneria che sono stati stabiliti nuovi record e nuovi traguardi e sono state gettate le fondamenta per garantire allo scalo ibleo nuovi traffici e nuove prospettive (…progetto nave ro-ro…).
Nei traffici marittimi, è stata registrata una crescita, rispetto all’anno 2006, delle tonnellate di merci movimentate in totale, passando da 1.266.852 ton. di merci movimentate a 1.514.755 ton. per il 2007 (+19,56%), attestandosi soprattutto un aumento dei quantitativi di merci partite dallo scalo ibleo.

Per quel che riguarda le categorie merceologiche movimentate lungo le banchine dello scalo ibleo, sono stati imbarcati cemento, polietilene e materiale di perforazione, rispettivamente quantificati in 687.975 ton. e 31.085 ton. e 33.500 ton. Tra le merci sbarcate risulta esserci una prevalenza di mais (114.045 ton.), carbone (101.288 ton.), marmo/granito (83.361 ton.), soia (65.471 ton.), legname (23.879 ton.), orzo (14.170 ton.) e in minor quantità anche alluminio, ferro e zucchero.
Per effetto di accordi marittimi tra gli operatori locali e quelli stranieri, durante l’anno 2006 si è avuta una movimentazione, tra containers imbarcati e sbarcati, pari a 3.215 t.e.u. con una movimentazione di merci pari a 56.476 ton.

Ulteriore elemento di sicuro rilievo, se paragonato ai relativi dati a livello nazionale, è rappresentato dal traffico marittimo di passeggeri.

Attualmente il porto di Pozzallo risulta essere collegato, in modo costante e regolare, con l’isola di Malta manifestando quindi “ la propria vocazione di scalo passeggero e di possibile porta e via preferenziale verso ulteriori mete nell’ambito del bacino del mediterraneo”. Nel 2007, con significativi e fisiologici picchi durante la stagione estiva, si è di fatto registrato un traffico complessivo di passeggeri che ha raggiunto le 136.152 unità (+ 26,92) a fronte delle 107.267 del 2006.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...