Tributi terremoto S. Lucia: la commissione ha approvato l’emendamento dell’on Nicola Bono


nicola-bono.jpgLa Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha approvato all’unanimità l’emendamento proposto dall’On. Nicola Bono ( nella foto) e sottoscritto dall’intera deputazione nazionale delle province di Siracusa, Catania e Ragusa in ordine al tema dei tributi sospesi in seguito al sisma del 1990.

Per il parlamentare di AN, protagonista sin dall’inizio della battaglia, con il voto unanime della Commissione Bilancio della Camera dei deputati trova la sua definitiva conclusione positiva la incredibile vicenda della definizione agevolata dei tributi sospesi per gli anni 1990, 1991 e <!– has been replaced here –>1992, in seguito al terremoto del 1990, relativamente alle province di Siracusa, Ragusa e Catania.

Infatti con l’accoglimento dell’emendamento proposto , nel testo del d.l. ‘milleproroghe’, sono state inserite sia il rinvio al 31 marzo 2008 dei termini per definire in forma agevolata le pendenze tributarie sospese, sia soprattutto l’aliquota da pagare che è stata fissata al 10 per cento. Viene in tal modo coronata una battaglia che da oltre un anno i contribuenti delle tre province terremotate, insieme a tutte le associazioni professionali e di categoria, hanno condotto per ottenere un condono giusto.

Nulla è stato risparmiato in questa vicenda, compresi imprevisti colpi di scena, come quello incredibile della norma di proroga approvata dal Consiglio dei Ministri il 28 dicembre 2007, e letteralmente sparita dal testo del provvedimento in sede di pubblicazione

A questo punto non resta altro da fare se non la guardia in aula, la prossima settimana, affinchè rimanga inalterato il testo approvato dalla commissione, ed altrettanto al Senato, per il successivo passaggio parlamentare. Rimane, altresì, un altro importante adempimento, a carico dell’Agenzia delle Entrate, e cioè la doverosa quanto urgente notifica dello stato dell’arte delle singole posizioni di tutti i contribuenti inseriti a suo tempo nei ruoli emessi a giugno-luglio 2006 e successivamente più volte prorogati, proprio per consentire all’agenzia di procedere alle necessarie verifiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...