Il piano strategico di Modica 2015 interessa tutti, tranne i consiglieri comunali


La pianificazione strategica della Città di Modica nel 2015 è stata presentata al Palacultura alle forze sociali, imprenditoriali e politiche attraverso la consegna in forma sintetica delle metodologie e dei risultati del piano

modicanotte.jpgE’ stato L’arch. Andrea Nobili della Inext(www.inext.it) ha spiegare il piano attraverso la visione delle slide, mentre l’arch. Giuseppe Ippolito ha definito le ulteriori tappe del piano strategico come l’invio alla Regione Siciliana, per l’approvazione, e per rendere i progetti finanziabili con i fondi PISU. Ma prima sono previsti altri passaggi. In particolare il presidente del consiglio comunale, Enzo Scarso ha annunciato il dibattito in consiglio comunale, dove l’argomento approderà in tempi celeri per esprimere il suo apprezzamento.

Solo che l’incontro di presentazione è stato snobbato da molti consiglieri comunali che con la loro assenza non hanno dimostrato interesse alla programmazione e alle strategie del territorio comunale. Così non si è potuto cogliere la loro adesione né i loro pareri. Dalle assenza cospicue si evince che proprio loro alla Modica del 2015 non ci pensano proprio, né sono particolarmente interessati.Ad ogni buon conto sono 5 gli scenari possibili, sono 5 le linee d’ azioni e sono 100 i progetti identificati e sintetizzati. Vediamoli nel dettaglio:
1. Start from Modica – percorsi per il Turismo Ibleo.
Il macroprogetto punta a rendere Modica il soggetto guida del Distretto culturale del Sud – Est con il compito di proporre progetti pilota di sviluppo e di valorizzazione dell’offerta turistica;
2. La Via Iblea – Un Marchio per il Sud – Est.
Si tratta di un approccio allo sviluppo economico produttivo che, partendo da Modica, può estendersi all’intero Sud-est siciliano tramite l’istituzione di un marchio del Sud – Est ; 3. Modica Mobilità – Infrastrutture per il trasporto
Esso punta a riorganizzare il sistema della mobilità interna di Modica e a riconnetterlo con la rete infrastrutturale esterna. Si connette al macroprogetto dei percorsi per il turismo ibleo in quanto esso illustra un progetto pilota per il decongestionamento degli insediamenti storici di pregio con un approccio che può estendersi all’intera Val di Noto;

4. Valore Modica – progetti di riqualificazione urbana
Il macroprogetto si propone la massima valorizzazione del patrimonio immobiliare modicano nel centro storico e nelle frazioni; applicato alla realtà modicana può essere esteso al Val di Noto facendo di Modica un incubatore per la progettazione di strumenti e meccanismi di intervento unitario e coordinato sui centri storici;

5. Ricomincio da Modica – i modicani per il sociale
Il quinto macro progetto riunisce una serie d’ iniziative proposte da Associazioni e cooperative operanti nel settore dei servizi sociali; esso si pone l’obiettivo di creare dal basso una rete integrata dei servizi alla persona per la progettazione, selezione, coordinamento, gestione e comunicazione di tutti gli interventi nel campo del Sociale, comprese le iniziative di formazione per gli operatori.

I cinque macroprogetti sintetizzano l’idea di sviluppo e di riposizionamento di Modica all’interno di dinamiche sovracomunali, regionali, nazionali e internazionali.
La Vision ci porge una Città che è centro motore culturale ed economico del Val di Moto, della articolata area del Sud Est siciliano guardando con interesse l’area euromediterranea.
Il claim scelto da il senso autentico del Piano strategico: ” Modica anima del Sud est nel mediterraneo”

Esso nasce e si sviluppa con una strategia che ha individuato nella concertazione e nella successiva condivisione dei soggetti pubblici e privati attivi nel territorio il metodo per la definizione delle potenzialità e delle criticità dell’area modicana tracciandone un possibile cammino di sviluppo e dei progetti prioritari per avviarlo.

L’obiettivo ultimo del Piano Strategico finanziato con i fondi FERS è quello di costruire una solida base progettuale per poter partecipare, sulla scorta delle azioni individuate, ai prossimi bandi della Regione Siciliana relativi ai Piani Integrati di Sviluppo Urbano previsti dalla programmazione regionale 2007 – 2013. La redazione del Piano è durata 365 giorni e vi hanno lavorato 13 persone per conto della Inext e 12 quelli degli uffici di piano. 250 le ore dedicate alla concertazione; 8 gli assessorati coinvolti. Il Piano Strategico Modica 2015 è consultabile e scaricabile dal sito del Comune di Modica o da www.modica 2015.euIl Sindaco, a conclusione dei lavori, ha dichiarato che il Piano strategico ” costituisce un punto di riferimento che disegna l’idea politica dello sviluppo di una Città che diventa il centro motore e il punto di attracco per un rilancio socio economico che investe un’area sovra comunale, regionale, nazionale ed europeo”.
Per saperne di più:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...