In ricordo di Tano Giavatto


Si è spento Tano Giavatto.  Come dimenticarlo, mentre (nelle sue lunghe passeggiate)  appassionatamente raccontava il suo incontro negli anni Sessanta con Pier Paolo Pasolini, venuto a Scicli  con Carlo Levi, per visitare le grotte di Chiafura, insediamento rupestre definito dal grande scrittore “una specie di montagna nel Purgatorio, con gironi uno sull’altro, forato dai buchi delle porte delle caverne saracene”.

Sempre presente in ogni manifestazione culturale riusciva a cogliere da fine maestro gli aspetti più salienti e interiori. Era un piacere  parlare con lui e ascoltarlo. Grazie Tano per tutto quello che ci hai dato. Ci mancherai molto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...