Il cioccolato artigianale italiano fa impazzire il mondo: quello della Cooperativa Quetzal di Modica, pure!!


In cinque anni, dal 2000 al 2005, la produzione di dolci e derivati a base di cacao destinati al consumo finale e’ passata dalle 216.400 tonnellate del 2000 alle 260.800 del 2005, registrando un incremento di circa il 21%. Ancora piu’ brillante il trend dell’export: dalle 80.000 tonnellate del 2000 si e’ passati alle 112.000 tonnellate nel 2005, con una crescita del 40%. E’ quanto emerge dai dati di Confartigianato Alimentazione in occasione della presentazione della Fine Chocolate Organization.
Sempre in base ai dati di Confartigianato Alimentazione, gli artigiani che realizzano dolci al cioccolato sono oltre 25.000, di cui i “cioccolatieri”, cioe’ gli artigiani dediti soltanto alle prelibatezze di cacao, sono 600 in tutta Italia, con un giro d’affari annuo di oltre 350 milioni di euro, nonostante l’enorme concorrenza delle grandi multinazionali.”In base alla nostra esperienza – spiega Fabio Gardini, socio della Fine Chocolate Organization – quello che permette agli artigiani italiani di tenere testa alle grandi aziende e di ottenere un successo sempre crescente all’estero e’ la capacita’ di fondere sapientemente la tradizione con l’innovazione.

La qualita’ delle materie prime e’ un elemento imprescindibile, ma occorre che sia arricchita dalla continua proposta di idee nuove e legate ai prodotti di eccellenza del territorio italiano che ben si sposano con il cioccolato.
Qualche esempio?. Il cioccolato al sale dolce di Cervia, il cioccolato al Formaggio di Fossa, le praline ripiene al vino Sangiovese Passito: gusti innovativi, ma fortemente radicati alle tradizioni del territorio”.
Altro ‘vessillo’ degli artigiani cioccolatieri italiani la Cooperativa Quetzal di Modica( nelle foto punti il punto vendita ed il laboratorio) anch’essa legata alla Fine Chocolate Organization, che dagli anni Novanta produce cioccolata modicana equa e solidale( nella foto in alto) “buona da mangiare e buona da produrre”, come recita lo slogan proposto nel sito della cooperativa www.cioccolatoquetzal.it.: “Abbiamo scelto il commercio equo e solidale”, spiega Pietro Iemmolo, presidente della Cooperativa ( fonte Globalpress)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...