M.A.C.: solidarietà al commerciante di Marina di Modica.


“Attenta e puntuale” la condanna” da parte del presidente provinciale di confcommercio Angelo Chessari, che, come al solito, segue dall’alto della sua Presidenza cio’ che i suoi iscritti mettono in atto ,magari per cogliere qualche opportunità di smuovere le acque ad acquisire un po’ di visibilità e pubblicità indiretta ai propri esercizi commerciali,dal momento che la crisi nel settore è totale e pare che nessuno si interessi a risolverla.

Il titolare del supermercato- si legge in una nota del M.A.C. – che ha avuto questa ,secondo lui, brillante idea di esporre un cartello paventando il pagamento di 0,50 centesimi per contribuire alle spese dell’energia elettrica, si aspettava che ,o il Presidente Chessari, o qualche v,presidente, o il coordinatore provinciale, o il responsabile del territorio o il presidente sezionale, prima di intraprendere qualsiasi iniziativa ,avessero ascoltato, si contentava telefonicamente, le ragioni o il progetto che stava dietro a questa iniziativa, no, nessuno dei sopraccitati “responsabili” ha ritenuto opportuno informarsi, anzi ,dall’alto della sua presidenza, Chessari ha solo “condannato”il suo, ancora per poco, associato, approfittando di esser presente nel teatrino mediatico con la sua “condanna” elucubrando che il cliente è sacro etc.etc. ,come se, chi quotidianamente è a contatto con la gente e con i potenziali clienti, sulla breccia da decenni, non sapesse con quanto garbo e cortesia tratti gli stessi;è stato un segnale non recepito per segnalare che a Marina di Modica, non hanno riaperto molte strutture, che i commercianti si aspetterebbero progetti seri e risolutori per la categoria, che i responsabili,a tutti i livelli, invece di pontificare, andassero di persona ad ascoltare e consigliare i propri, sempre più esigui soci, che stanno perdendo la fiducia nelle organizzazioni che li usano per sentenziare o presentarsi ai mass media con interminabili tavoli di concertazione, senza accennare ai problemi quotidiani o intraprendere azioni serie per alleviare i troppi carichi e balzelli dei commercianti che alla fine sono i soli a pagare ed a ricevere condanne a priori ed a prescindere dalle motivazioni che vorrebbero esprimere e confrontare con i loro rappresentanti sindacali che non trovano mai il tempo di avvicinarli di persona e consigliarli.

Noi riteniamo che questo operatore commerciale meriti tutta la ns.solidarietà e venga encomiato da come sia riuscito, con una semplice burla, a concentrare più clienti nella sua struttura, anche per la curiosità che il caso ha suscitato.bravo!!!!!!!!!!”

m.a.c. movimento autonomo commercianti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...