Cioccolato di Modica ora è IGP, ok dalla Commissione Europea


BRUXELLES – – L’eurodeputata siciliana Michela Giuffrida ha annunciato la conclusione dell’iter di esame per il riconoscimento dell’Igp del cioccolato di Modica e  nella seconda metà di maggio ci sarà la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea per uno dei prodotti-simbolo siciliani che fattura 22 mln l’anno “Nella seconda metà di maggio – scrive in una nota Michela Giuffrida -.  sulla Gazzetta Ufficiale europea, sarà pubblicato il decreto che riguarda il riconoscimento del marchio di Indicazione Geografica Protetta per il Cioccolato di Modica, uno dei prodotti-simbolo delle tipicità agroalimentari siciliane, che ha ottenuto il parere positivo della Commissione europea”.

L’ on Michela Giuffrida, membro della Commissione agricoltura del Parlamento europeo,  sin dalle prime battute ha seguito e accompagnato l’iter per l’ottenimento del prestigioso riconoscimento che l’Unione Europea attribuisce ai prodotti agricoli e alimentari fortemente caratterizzati dall’origine geografica e sinonimo di qualità ed eccellenza territoriale controllata.

“La Commissione Europea – aggiunge l’eurodeputato – ha concluso qualche giorno fa l’esame del dossier chiudendo così la delicata istruttoria avviata a giugno del 2017, dopo il via libera del Ministero per le Politiche agricole italiano, dando così il suo parere favorevole al conferimento del marchio europeo. Dal momento della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale europea – chiarisce Giuffrida – dovranno poi trascorrere i 90 giorni ulteriori previsti dalle procedure e, se non sarà registrata alcuna opposizione da parte degli altri Stati Membri, potremo finalmente festeggiare un nuovo marchio d’eccellenza europeo per la Sicilia e un nuovo traguardo, dopo l’ottenimento del marchio IGP per l’olio Sicilia”.

A garantire i consumatori, e a far affermare il Cioccolato di Modica sui mercati mondiali, saranno dunque il “bollino” europeo e un dettagliato quanto rigido disciplinare che definisce le caratteristiche di un cioccolato unico nel suo genere per ingredienti e per procedimento di lavorazione.

“Il marchio di qualità europeo – afferma Giuffrida – tutelerà da ora in poi il Cioccolato di Modica IGP sui mercati internazionali, cioè lì dove già oggi i nostri prodotti di eccellenza sono molto richiesti ma proprio per questo purtroppo soffrono di consistenti fenomeni di imitazione e contraffazione”. Una tutela indispensabile per un prodotto che ha assunto il ruolo di <testimonial> di una intera quanto estesa area, quella del Sud-Est siciliano, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, che ha sviluppato la sua economia puntando decisamente sul segmento turistico legato all’enogastronomia e ai beni architettonici e culturali. Ma che vive, sulla pelle dei produttori e prima ancora degli agricoltori e delle piccole aziende familiari, l’aggressione delle politiche commerciali globalizzate.

“C’è la necessità e l’urgenza che le Politiche agricole europee – precisa Giuffrida – guardino con diverso approccio ed attenzione alle tipicità regionali che devono assolutamente avere un posto d’onore nelle Politiche commerciali dell’Unione europea. Marchi come Dop e Igp, sono strumenti in grado di fornire un importante valore aggiunto a prodotti che già godono del consolidato e felice accostamento tra identità territoriale ed eccellenza agroalimentare”.

E che il marchio Sicilia sia un formidabile valore aggiunto per i prodotti agroalimentari è dimostrato non solo dai dati dell’export in continua crescita ma dall’attenzione che, ad esempio, è stata riservata alla grande vetrina-degustazione che nell’ottobre scorso proprio Michela Giuffrida ha organizzato al Parlamento Europeo anche per dare ulteriore slancio al procedimento Igp per il cioccolato di Modica e che a Bruxelles, città del cioccolato, è ancora ricordato come l’evento di degustazione più partecipato che qui sia stato organizzato. “Mi auguro – conclude l’eurodeputato – che questo sia non un punto di arrivo ma un nuovo inizio di un percorso virtuoso che, grazie proprio al sostegno della Unione europea, punti a costruire un’economia siciliana vincente partendo proprio dalle tipicità del territorio e da un brand, il brand Sicilia, che è già conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...