La Regione acquisirà la Fornace Penna del Pisciotto


Scicli – La giunta Giannone ha ottenuto il risultato inseguito da decenni. Sarà la Regione Siciliana ad acquisire, tramite una procedura che deciderà la Giunta di Governo (acquisto o esproprio), la Fornace Penna di Punta Pisciotto a Sampieri. Enzo Giannone commenta la dichiarazione ufficiale del Governatore Nello Musumeci a 24 ore dall’incontro tenutosi a palazzo d’Orleans a Palermo. La ex fabbrica di laterizi, divenuta peraltro famosa come la “mannara del commissario Montalbano” entrerà nella pubblica disponibilità senza gravare sulle casse del Comune, e dei cittadini, di Scicli.
La Regione affiderà la gestione del sito al Comune dopo averlo acquisito e rifunzionalizzato con finalità culturali.
Un obiettivo condiviso da tutte le forze presenti in Consiglio comunale e dal tavolo interistituzionale avviato in estate dal Comune, che ha assunto la cabina di regia dell’operazione. Oggi pomeriggio alle 16 il sindaco riferirà in seconda commissione già convocata in Municipio dal presidente Resi Iurato.

La missione palermitana della giunta Giannone aveva in agenda : porto, danni alluvione, Fornace Penna e opere pubbliche. La delegazione era formata dal  sindaco Giannone, il vice Riccotti, gli assessori Pitrolo e Fiorilla, il consigliere Rita Trovato, gli ingegneri Spanò e Pisani, il comandante Sgarlata impegnati nelle conferenze di servizio nel capoluogo. Ha partecipato l’on. Orazio Ragusa, e il Sovrintendente di Ragusa, arch. Giorgio Battaglia

Una lunga giornata di lavoro a Palermo per la giunta Giannone, oggi. Una nutrita delegazione di rappresentanti istituzionali di Scicli ha onorato un fitto calendario di incontri in vari assessorati, compresa la Presidenza della Regione.Il sindaco Giannone, il vice Riccotti, gli assessori Pitrolo e Fiorilla, il consigliere Rita Trovato, e gli ingegneri Spanò e Pisani, il comandante Sgarlata, alla presenza dell’on. Orazio Ragusa, hanno tenuto diverse conferenze di servizio.La prima al Dipartimento di Protezione Civile, dove è stato relazionato sui danni del maltempo, sulla prevenzione del rischio idraulico, alla luce degli ultimi eventi atmosferici.La giunta comunale ha chiesto il finanziamento di interventi strutturali per la regimentazione delle aste torrentizie che percorrono il territorio sciclitano, anche in direzione della costa, con particolare riferimento a Sampieri e Donnalucata.500 mila euro è la stima di massima del danno subito dal patrimonio pubblico, mentre è di due milioni e mezzo di euro la richiesta per opere infrastrutturali di regimazione dei torrenti Trippatore e Petraro. La regimazione di Currumeli era già stata oggetto di una precedenze perizia, con progetto definitivo di 350 mila euro. L’occasione è stata utile per tracciare lo stato dell’arte del progetto della messa in sicurezza del porticciolo di Donnalucata. Sarà redatto un progetto non impattante sull’ecosistema, condiviso con la comunità, il Comune fornirà al Dipartimento regionale una ulteriore relazione integrativa del Piano di emergenza comunale, che includa il porto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...