Acate,gestione illegale rifiuti, due sequestri


ACATE  – Carabinieri del Noe di Catania hanno sequestrato di un’area di circa 10.000 metri quadrati in contrada Dirillo-Scalonazzo di Acate (Ragusa) e l’area di stoccaggio di rifiuti di un impianto di trattamento di Chiaramonte Gulfi per gestione di discarica abusiva. Reato per cui sono stati denunciati alla Procura di Ragusa i titolari delle due società. Secondo l’accusa, il fondo di Acate poteva ricevere soltanto rifiuti provenienti da attività di demolizioni, costruzioni e scavi. Da indagini dei militari dell’Arma è risultato, invece, che nelle ultime settimane vi sono stati scaricati notevoli quantità di rifiuti provenienti dall’impianto di trattamento di rifiuti speciali pericolosi della discarica di Chiaramonte Gulfi. L’Arpa di Ragusa è stata interessata per effettuare campionamenti e analisi sulle oltre 100.000 tonnellate di rifiuti trovati ad Acate. Il sequestro, operato d’iniziativa dai carabinieri, è stato convalidato dal Gip di Ragusa su richiesta della locale Procura.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...