La Grande Opera di Maria è una setta??


Nata come un gruppo di preghiera si è trasformato via via in “setta”. Sconfessata già dal vescovo di Noto mons Nicolosi, ora è nell’occhio del ciclone. Addirittura la Guardia di Finanza su ordine della magistratura indaga a tutto campo. Succede ad Ispica dove la setta ha nesso le radici e raccoglie decime, i versamenti dei contribuenti del 5 per mille, donazioni e lasciti.

La ” Grande opera di Maria” ha in costruzione vicino ad Ispica un mega complesso ricettivo con i soldi raccolti dagli aderenti che vengono anche da altre parti della Sicilia.  Gli incontri degli adepti si svolgono il 14 di ogni mese.

Da tempo questa “setta”  è sotto osservazione da parte dell’opinione pubblica e del mondo cattolico. Il neo vescovo di Noto mons Mariano Crociata  di recente ha diffuso una nota molto forte   è la definisce proprio ” una setta” e va sconfessata.

Si è giunto a tanto grazie alla forza di ex aderenti che hanno cominciato a segnalare i riti strani che venivano compiuti, le apparizioni della Madonna, ma principalmente lo slogan ” operare nel nascondimento” propinato in ogni occasione dalla leader del gruppo.

Reticenze, sospetti, man mano stanno cadendo e anche se a Ispica nessuno parla della strana vicenda, sono saltati i coperchi. Magari sarà stato il diavolo?

Guarda il video

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...