Pozzallo: Maiolino commenta la scomparsa della sinistra


Il risultato delle elezioni ha decretato la scomparsa della rappresentanza politica della sinistra in Parlamento, il cuore non è bastato a colmare la differenza tra le forze in campo. Non avrei voluto commentare una sconfitta, ma ancor più non avrei voluto commentare questa sconfitta, sonante, bruciante, inattesa, dura e ingiusta. Dobbiamo essere forti, ma più che altro dobbiamo essere noi stessi, non perdere il lume della ragione e cercare di non far passare troppo tempo per rimetterci in piedi. Di certo il nostro bagaglio di esperienza e di ideali non va disperso e il proposito di continuare a sperare in una sinistra unita, forte, assolutamente non radicale e soprattutto non appiattita su Rifondazione, deve essere mantenuto. Sinistra Democratica è nata con questo intento, ha voluto farsi promotrice dell’unità, si è spesa per un progetto ambizioso che non ha avuto il tempo necessario per essere realizzato.

Allora accettiamo la storia che cambia e cerchiamo di diventarne i protagonisti, cercando nuove strade e nuovi metodi per condividere le nostre idee con gli altri, proponendoci come quell’area della politica, democratica e riformista, che per tanti anni ha fatto dei DS il primo partito della sinistra italiana, attraverso i volti nuovi che hanno fatto capolino negli ultimi mesi nella nostra formazione.
La storia cambia, dobbiamo avere il coraggio di farci cambiare anche noi, per essere migliori di quello che siamo, senza la paura di sembrare troppo poco “puri”, perchè la purezza che abbiamo sbandierato ai quattro venti in questa campagna elettorale, contro tutto e tutti, riempiendoci la bocca di proclami e saggezza, non è minimamente arrivata agli italiani, che hanno preferito il populismo e la sintesi semplicistica del bipartitismo, che hanno preferito cancellarci anziché darci fiducia.
Io mi sento di dire grazie a tutti quelli che hanno creduto in questo progetto, voglio ribadire lo stesso grazie a quanti decideranno di continuare a crederci, dicendo anche a me stesso, che dalla peggiore delle sconfitte si può risalire solo se ne abbiamo voglia fino in fondo.
Continuerò a lottare per Pozzallo, attraverso il mio impegno in Consiglio Comunale, lavorerò affinché in città il centro sinistra possa ricostruirsi attraverso l’opposizione costruttiva alle destre, attraverso il lavoro quotidiano sui problemi e vicino alla gente.

Ai compagni di tanti viaggi dico che ci ritroveremo lungo la strada, ne sono sicuro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...